Le aziende nella grande distribuzione, tipicamente fornai, sono abituati ad inviare moduli fatture che contengono gli articoli RAGGRUPPATI a parità di codice, descrizione, prezzo… in modo da esporre solo il totale delle QTA fatturate e non le singole righe

In questo formato di stampa, in fondo al corpo, vengono riepilogati i DDT di consegna del mese, questo riepilogo è generato da una OPZIONE di registro che genera questa nota in fase di composizione della fattura differita.

Questa nota rischia di essere molto lunga

Sulla fattura elettronica non è previsto di poter raggruppare le righe, che saranno quindi elencate una sotto l’altra, generando un documento lunghissimo, anche perché per ogni riga di articolo ne è presente anche una seconda che cita il ddt con cui è stato consegnato

Resta però anche il testo di riepilogo dei DDT nel campo NOTE della fattura, ma siccome non esiste un campo NOTE sulla fattura elettronica, questo testo viene tradotto in tante righe scritte nel campo CAUSALE.

Questo testo è inutile alla fattura elettronica e se al Vostro cliente non occorre avere i numeri di DDT esposti l’uno dopo l’altro è possibile rimuoverlo dalle note della fattura oppure decidere di non esporre le NOTE DEL PIEDE (togliendo la spunta in personalizzazione Fatturazione Elettronica)

Questa per noi è la modalità più comoda (modificare la PERSONALIZZAZIONE FATTURAZIONE ELETTRONICA), questa scelta permette di stampare copie di fattura di formato tradizionale, anche raggruppato, con le note compilate ma non influisce sul campo CAUSALE della fattura elettronica

Come ultima possibilità si può evitare che queste note siano create in fase di composizione fattura differita cancellando l’opzione di registro che genera la nota.

Tenete presente però che se senza questa opzione, nel caso di stampa tradizionale, su formato con articoli raggruppati, non sarà possibile conoscere di quali DDT è composta la fattura.

Se volete cancellare l’opzione contattate l’assistenza