Ho ricevuto uno scarto di una fattura a clienti per i quali ho già emesso fatture in passato.. perchè?

Il Codice di Errore è 00324 e Il messaggio è:
1.4.1.1 ID Fiscale Iva e 1.4.1.2 Codice Fiscale non coerenti
Suggerimento: “La p.iva e il codice fiscale del cessionario committente devono riferirsi allo stesso soggetto”

 

Col passare del tempo, lo SDI ha cominciato a inserire “paletti” sempre più stringenti per quanto concerne la forma della fattura elettronica.

Uno di questi è stato inserito il 01/07/2019 ed è un controllo in merito alla corretta compilazione dell’anagrafica del cliente, pena lo scarto della fattura.

Ma veniamo a noi: il controllo inserito è sull’associazione Partita IVA – Codice Fiscale, in pratica qualora questi non fossero stati comunicati allo SDI contestualmente al cod. destinatario, e qualora la fattura dovesse riportare entrabi, essa verrà scartata.

Praticamente il controllo che viene fatto è:

P.IVA: 01234567890 = P.IVA 01234567890
C.F.: 01234567890 = C.F.:                                   ————-ERRORE

 

La soluzione è quella di inserire solo la P.IVA (quando presente) o il cod. fiscale (e non entrambi) in modo da non incorrere in scarti.

Quindi, una volta corretta l’anagrafica, sarà necessario procedere come per ogni scarto:

1) Invia/Ricevi Doceasy – Reimposta scarto in da generare file

2) Strumenti – Rielabora doc. selezionato (per aggiornare la fattura eliminando quindi il codice fiscale)

3) Ingranaggio – Genera file e Invia a doceasy

—————————————

Nello Specifico:
– verificare la coerenza di partita IVA e codice fiscale (se entrambi presenti) sia per il cedente/prestatore che per il cessionario/committente

Questo controllo significa che se nell’anagrafica del fornitore o del cliente sono compilate sia la partita iva che il codice fiscale (quindi entrambi i dati) il Sistema di Interscambio verifica non solo che sono un dato corretto ma che sono esattamente il dato della partita iva e del codice fiscale registrati presso la Camera di Commercio (quindi il dato a disposizione dell’Agenzia delle Entrante).
In caso di scarto della fattura con codice di scarto “00324 – 1.4.1.1 <IdFiscaleIVA> e 1.4.1.2 <CodiceFiscale> non coerenti”, occorrerà richiedere al cliente qual è il suo codice fiscale registrato alla Camera di Commercio, procedere a modificare l’anagrafica ed inviare nuovamente la fattura a SdI.

—————————————-

Operativamente si può anche spostare il codice fiscale nelle note ed eliminarlo dal campo apposito,

Rimando tramite questo link alla FAQ. su come gestire gli scarti dello SDI